Congresso Medicina estetica – Milano 2014

 

Si è svolto a Milano dal 9 all’11 ottobre il 16° Congresso Internazionale di Medicina Estetica. Numerose e interessanti, come sempre, le novità che i colleghi provenienti da tutto il mondo hanno portato come loro esperienza.

Intanto i fili: direi che l’argomento di maggiore interesse ancora quest’anno è stato quello della possibilità di ringiovanire e ricompattare la pelle del volto e del corpo mediante l’impianto di fili nel derma, in particolare quelli in PDO (polidiossanone). Questi particolari fili, nati in origine come fili di sutura per la cardiochirurgia pediatrica, vengono inseriti nella pelle tramite sottili aghi e qui restano per venire riassorbiti pian piano, in un tempo che va fino ai 18 mesi. Durante questo periodo vanno a stimolare la produzione di collagene da parte dei fibroblasti cutanei, col risultato di rendere la cute più elastica, più liscia e più compatta.

E poi ancora, come negli ultimi anni, una sempre maggiore attenzione al pubblico maschile, sempre di più attento alle possibilità di cura della Medicina Estetica, ma che deve essere approcciato con una visione del tutto peculiare, che tenga conto delle differenze anatomiche e fisiologiche del viso e del corpo maschile rispetto a quello femminile, con un’attenzione particolare alle esigenze dell’uomo, molto diverse rispetto alla donna.

 

Related Posts

Leave a Comment