L’innamoramento? No, non è questione di cuore

Che sia la fine del romanticismo? Gli scienziati, sempre loro, ci rivelano una sconcertante realtà: l’amore non è una questione di cuore e di sentimenti, ma di cervello, di circuiti che si attivano fra diverse aree cerebrali, con l’aiutino di qualche ormone.

E fosse tutto qui: questo circuito può essere attivato artificialmente. In una parola, l’innamoramento con tutti i comportamenti che lo caratterizzano, fedeltà compresa, può essere “a comando”.

Protagoniste inconsapevoli di questa scoperta le arvicole, roditori della famiglia dei criceti, osservate dai ricercatori della Emory University di Atlanta per la loro tendenza alla monogamia, alla vita di coppia e di famiglia. Coccole e scappatelle incluse.

Leggi tutti i dettagli su:http://www.focus.it/comportamento/psicologia/linterruttore-della-passione-amorosa-nel-cervello

Related Posts